A che gioco giochiamo? Square

A quello dei mercati, della finanza o dei capitali?

A quello della guerra con eserciti che conquistano nuovi territori?

No.

Giochiamo ad un nuovo gioco che tratta il capitale più importante della nostra epoca: il capitale umano.

“I manager passano più tempo a gestire le persone e a prendere decisioni inerenti alle persone che in qualsiasi altra attività; ed è giusto che sia così. Nessun’altra decisione ha la stessa portata, né presenta le stesse difficoltà. Eppure, nel complesso i dirigenti prendono delle decisioni sul personale piuttosto scadenti. Secondo le statistiche, la situazione è la seguente: al massimo un terzo di tali decisioni si rivelano esatte; un terzo dimostra un’efficacia minimale; e un terzo sono addirittura grossi errori.” (P. Drucker da Classic Drucker: l’uomo che ha inventato il management).

Potreste dire il contrario?

Il problema è evidente in Italia: cultura e competenze inerenti allo sviluppo del capitale umano non sempre adeguate tra i manager di business.

Siamo partiti da questa constatazione ormai consolidata da tanti anni di attività nello sviluppo manageriale. La domanda: cosa possiamo fornire ai direttori HR per facilitare la crescita manageriale verso il tema più importante che riguarda oggi le imprese?

Qualcosa di coinvolgente, che facesse scattare dei meccanismi di ingaggio su un tema verso il quale non sempre c’è la giusta sensibilità e attenzione.

La risposta è stata una business simulation!

Business Simulation

Perché una business simulation? Lo abbiamo sperimentato ormai molte volte con i nostri business game nei settori più svariati (banche, largo consumo, assicurazioni, sviluppo software, chimica). È assodato che uno dei metodi più efficaci di apprendimento è costituito dalle simulazioni. In molti campi, medicina, tecnologia, produzione, finanza e management, la simulazione fa parte dei percorsi di sviluppo più avanzati ed efficaci.

Con la simulazione si ingaggiano le persone, la competizione moltiplica la motivazione e la partecipazione, si impara facendo e con il metodo try & error l’apprendimento è veloce e progressivo.

Cono dell'apprendimento di Edgar Dale (1969)

Square

È così nato SQUARE, il primo business game sul capitale umano.

I partecipanti divisi in team si calano nel board della “Health Life Corporation” con le sue tre divisioni: una molto innovativa di farmaci biologici, la seconda star della cosmesi dove le competenze nel mondo del marketing e delle vendite sono il fattore chiave di successo, la terza di farmaci equivalenti, un esempio di efficienza operativa e produttiva.

 

 

Come board della Health Life Corporation i team di manager, che partecipano alla simulazione, devono decidere 12 leve fondamentali per le politiche HR in una dinamica crescente, per quattro turni.

Tra un turno e il successivo c’è modo di discutere e approfondire i temi fondamentali dello sviluppo del capitale umano: la motivazione, la gestione dei talenti, lo sviluppo delle competenze, il performance management, il total rewarding, …

Un primo progetto per un cliente importante – una società internazionale di consulenza nel mondo dei sistemi bancari – con la simulazione giocata a metà tra aula e on line.

Dodici squadre che si sono sfidate, approfondendo on line, con webinar e fad, i temi del performance management, della motivazione, del talent management e del piano di sviluppo. Un gruppo vincitore e molta partecipazione.

Richiedi maggiori informazioni


Nome:*
E-mail:*
Cellulare:
Azienda:
Inserisci qui la tua richiesta:

The following two tabs change content below.
Avatar

Stefano Pivi

Da oltre venti anni nella consulenza e formazione manageriale. MBA associato AIMBA
Avatar

Ultimi post di Stefano Pivi (vedi tutti)

Avatar

Da oltre venti anni nella consulenza e formazione manageriale. MBA associato AIMBA

Comments are closed.